Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 Piero Rundoruggeri francescoComplimenti e auguri ai nostri nuovi R.S.U. Nursind  Piero Rundo (45 voti) e Francesco Ruggeri (40 voti) che si sono aggiudicati i due seggi acquisiti con una dura campagna elettorale dove i tiri mancini non sono mancati e in particolare da alcuni sindacalisti che pur non in candidatura e con eminente posizione organizzativa, come ogni volta con fare che eccede ogni spirito della decenza e della democrazia accompagnano al seggio colleghi che poi probabilmente hanno prodotto un +37,5% di schede nulle.

Lasciando andare un certo tipo di fare sindacato andiamo a noi; possiamo affermare che il gruppo infermieristico si è consolidato con +7,84% di voti rispetto al 2012 quando era solo Nursing Up, abbiamo confermato il rapporto con il numero d’iscritti e rappresentiamo la categoria con continuità. Possiamo oggi affermare che ci siamo strutturati in azienda come antagonisti della vecchia guardia nefasta e personalista.

La UIL è in caduta libera con -34,28% rispetto alle precedenti elezioni, dato che fa riflettere sulla gestione di un grosso sindacato che probabilmente farebbe bene a rinnovarsi sia nelle persone che nelle idee, ultimamente ha fatto solo contestazione a prescindere dal merito, si è erta a paladino per la lotta al demansionamento forse un po’ troppo tardi, ma di questo seguiremo gli esiti di tutti i colleghi che si sono fidati.

La CISL -23,37% in costante perdita, non ha trovato probabilmente un ricambio generazionale necessario per avanzare proposte importanti, si è sempre allineata con la UIL anche a livello nazionale.

La CGIl +46.95 ha profuso un costante miglioramento e ha trovato, a differenza di altri, persone capaci di intercettare un pensiero di rinnovamento dimostrando fatti concreti.

Di Fials ed FSi ne faccio un discorso unico, ricordiamo che in precedenza era solo Fials che si è scissa dando vita alla FSI, da una analisi comparata la Fials nel 2012 aveva perso ed era quasi scomparsa, la scissione in due sindacati distinti FSI e Fials ha fatto recuperare consensi. La FIALS comunque a fatto crescere il suo elettorato passando da 28 voti nel 2012 a 44 nel 2015 (+57.14%) ma bel lontana dal 2007 quando aveva avuto 81 consensi.

Di seguito tutti gli eletti, e tranne qualche dimissione già preannunciata, dovrebbero essere confernmati quasi tutti.

SIGLE

SEGGI ELETTI

NURSIND

2

Rundo(45), Ruggeri(40)

CILS FP

3

Raineri(63), Cristaldi(36),Scarci(26)

CGIL FUNZ. PUB.

5

Trino(134), Randazzo(43), Calogero(38), Panebianco(38), Leonardi(19)

UILF.P.L

6

Celona(221), Calorenni(65), Lo Duca(37), Andronaco(33), Fiume(31), Panarello(22)

NURSING UP                          

0

---

FIALS

1

Giangraco(33)

FSI

1

Zagarella(20)

 

 

 

 

 

La torta adesso è suddivisa, come si evince dal grafico, senza più la maggioranza netta (UIL e CISL) che in passato aveva caratterizzato un dominio indiscusso in concertazione e contrattazione; certi miti decadono.

TortaSeggiRSU2015PapardoPiemonte

I dati ufficiali della Commissione Elettorale >>>

Tutti i nominativi lista per lista, voto per voto: NURSIND, CISL, CGIL, UIL, NURSING UP, FIALS, FSI.

 

   
ADSL, Linea Base inclusa e Chiamate senza limiti
© Nursind Messina