Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Grave la situazione che è emersa l' 8 gennaio quando il Direttore dell'Azienda Michele Vullo, in occasione della convocazione con tutte le sigle sindacali, ha comunicato l’ennesimo grave misfatto nei confronti dei lavoratori avvenuto con la vecchia gestione “Caruso”.

Si tratta della produttività dell’anno 2013 che rimarrà bloccata fintanto che l’O.I.V. deciderà di revocare una circolare dell’ex Commissario Straordinario Caruso, che da come si legge nell’allegato ha legato la produttività individuale dei lavoratori totalmente agli obiettivi delle UU.OO. “Questa Direzione dispone il collegamento al budget dell’intero sistema premiante della dirigenza e del Comparto”.

Tale iniziativa, senza essere passata neppure dall’informativa obbligatoria alle OO.SS., ha creato degli assurdi come ad esempio gli infermieri della TIPO che pur lavorando alacremente e con maggiore intensità rispetto a molti reparti dell’Azienda non vedranno un centesimo di produttività.

In totale sono dieci i reparti, dove non sono stati raggiunti gli obiettivi (vedi allegato).

Tutte le OO.SS. di concerto hanno chiesto al Direttore Generale di segnalare all’O.I.V. tutte le anomalie del della circolare dell’allora commissario straordinario Armando Caruso al fine di redistribuire la produttività a tutti gli infermieri.

Comunicato OO.SS.

   
ADSL, Linea Base inclusa e Chiamate senza limiti
© Nursind Messina