Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Ivan Alonge, accende i riflettori sul grave disagio vissuto in quest’ultimo periodo dagli operatori sanitari e dagli utenti afferenti ai Presidi Ospedalieri dell’ASP di Messina, tra cui quello di Milazzo. “Il problema più increscioso  - afferma il segretario del sindacato – è quello igienico-sanitario: il personale sanitario lamenta la scarsa igiene dei locali e dei reparti, dovuta probabilmente alla carenza di personale di supporto, problema già rappresentato, seppur verbalmente al direttore Generale”. Il rappresentante di presidio Antonello Celi, riscontrando notevoli disagi in alcuni reparti per l’inadeguatezza dell’organico, ribadisce che la causa di questi problemi è attribuibile al sottodimensionamento del personale rispetto all’utenza che afferisce alla struttura sanitaria, dovuto al mancato turn-over. Spesso accade che alcune figure professionali debbano svolgere mansioni che non spetterebbero loro, come il trattamento igienico dei pazienti allettati, per evitare ulteriori disagi agli utenti, ma col rischio di incorrere nella demotivazione o nell’insofferenza.
A ciò si aggiunge anche il problema della sicurezza per la quale il segretario provinciale aveva chiesto l’istituzione di un presidio di vigilanza. Ricordiamo, infatti, l’episodio di aggressione registrato qualche tempo fa ai danni di un’infermiera del pronto soccorso del nosocomio milazzese, un furto alla cassa di accettazione del Presidio, nonchè piccoli atti vandalici alle auto dei dipendenti.
 
   
ADSL, Linea Base inclusa e Chiamate senza limiti
© Nursind Messina