Nursind: infermieri pendolari dimenticati

La lettera indirizzata a tutte le autorità competenti ha come oggetto i gravi disagi arrecati al personale sanitario pendolare Calabria-Sicilia. scrive il segretario Ivan Alonge “stiamo ricevendo numerose lamentele e richieste di aiuto dal personale sanitario dipendente delle varie aziende sanitarie di Messina e provincia in quanto, a seguito alla variazione degli orari delle corse dei traghetti da e per Messina.” – continua – “Tale variazione sta complicando moltissimo l’organizzazione degli stessi stravolgendone la vita familiare e lavorativa, tale disagio a sua volta si ripercuote sull’attività professionali e in fine sull’assistenza ai pazienti.
Nello specifico la corsa delle ore 6 che permette di garantire una giusta e continuità assistenziale è stata soppressa, nei nuovi orari, la mattina sono previsti solamente due corse (5.20 e 6.40) che ovviamente per tutti quelli che iniziano il loro turno alle 7.00 non riuscirà a dare il tempo il cambio al personale smontante dalla notte impedendo a questi ultimi di tornare a casa a riposarsi”

Il segretario Alonge a nome di tutti i pendolari chiede l’impegno a poter ripristinare almeno la corsa delle ore 6.00 da Villa S.G. in modo da poter risolvere questo spiacevole disagio alle famiglie del personale de quo.



Ecco la missiva disagi_pendolari