Vittoria buoni pasto 1 a 0 per gli infermieri



Vittoria buoni pasto 1 a 0 per gli infermieri3/11/2018 – La Corte di Appello di Messina sezione Lavoro rigetta l’Appello e conferma la sentenza del Tribunale di Messina che condanna l’Azienda al pagamento di tutte le spese legali e al risarcimento (già riconosciuto) con pagamento del buono pasto, per gli ulti-mi cinque anni e per ogni turno lavorato di pomeriggio e notte.
 
Oggi trionfa la giustizia – esclama l’avvocato Salvatore Lincon – “dal 30/06/2011 insieme al sindacalista Paolo Quartaronello abbiamo intrapreso una battaglia di legalità volta a fare giustizia per una parte di pubblici dipendenti, appunto quelli dell’Azienda Papardo di Messina, per i quali non vale il diritto alle modalità sostitutive (buoni pasto), pur avendo lavorato anche dodici ore consecutive… … questa mia felicità si infrange se penso al nuovo contratto di lavoro voluto fortemente da tutte le sigle sindacali escluso il Nursind che per i turnisti eliminerebbe questo diritto; l’inserimento del nuovo articolo 27 equivale ad una perdita economica variabile tra i € 40 e i € 130 euro a dipendente; il sistema sanitario fa cassa con chi lavora, risparmia oltre 200 Mln di euro.”. Questo il nuovo articolo incriminato il 27 comma 4 “Qualora la prestazione di lavoro giornaliera ecceda le sei ore, il personale, purché non in turno, ha diritto a beneficiare di una pausa di almeno 30 minuti al fine del recupero delle energie psicofisiche e della eventuale consumazione del pasto,”. Ci sono voluti chiarimenti istituzionali ARAN a definire il testo ambiguo e la stessa Agenzia dichiara che il pasto o il buono pasto è un diritto possibile. “Ma come si può scrivere e firmare un contratto con un diritto non chiaro; bastava non scrivere ‘purché non in turno’ ma anche l’ARAN non dice che è un diritto assoluto ma possibile.”
 
IL SEGRETARIO AZIENDALE FILIPPO BARBARO CONFERMA LA NOTIZIA CHE L’AZIENDA STA REGOLAMENTANDO I BUONI PASTO PER TUTTI I LAVORATORI CHE NEL GIORNO DELL’EFFETTIVA PRE-SENZA NON POSSONO ANDARE IN MENSA (POMERIGGI E NOTTI), VALORE € 7.00 (FINO A 100 EURO AL MESE).
 
– il 7 dicembre pv al 4° piano del Papardo gazebo informativo –
 
PER GLI ARRETRATI RIVOLGERSI A:
Avv. S.Lincon 3478533079
F.Barbaro 3933059999
S.Cernuto 3926967566
F.Ruggeri 3476598536
P.Rundo 3270111961